L?Oggi della Vita Consacrata

da | Dic 23, 2009 | Istituti di Vita Consacrata

Spagna. La Rivista Vita Religiosa chiude le attività del 65º anniversario della sua fondazione. Sono cambiate di molto le cose dal 1944 ad oggi. Non è cambiato, tuttavia, il senso e la necessità dei consacrati che camminano con i credenti in questo mondo.

Più che un rifare la storia, le Giornate della Rivista sono servite per offrire un’analisi sicura del presente della consacrazione in Spagna e nel mondo. I giorni passati, 11 e 12 dicembre, si sono riuniti più di 200 consacrati, impegnati nell’OGGI della VITA CONSACRATA. Una catena di proposte, senza nostalgie, è servita perché non solo si viva con speranza il presente, ma anche perché si intuisca il futuro. Numerosi, come i francescani Jesùs Sanz Montes, Arcivescovo Eletto di Oviedo, Santiago Agrelo, Arcivescovo di Tangeri, il carmelitano Camillo Maccise o il clarettiano Gonzalo Fernandez hanno offerto diverse riflessioni sul significato della consacrazione. Non c’è da sorprendersi della convergenza di idee e di proposte, di segni di speranza e di vita.

Durante il congresso non è stato meno significante il capitolo dedicato alla traiettoria della Rivista nel panorama mondiale. Tenendo conto che è la rivista di vita consacrata in castigliano più diffusa del mondo (arriva ogni mese in 86 paesi), i suoi direttori, ancora viventi, hanno esposto ciò che per essi è stato e continua ad essere il centro degli interessi, a partire dagli anni in cui hanno incominciato a svolgere questo servizio. Il P. Aquilino Bocos, direttore durante la decade degli anni 70, ha segnalato sotto due verbi l’urgenza e la possibilità della vita consacrata: credere ed appartenere. Il P. José Cristo Rey ha sintetizzato la sua tappa di direttore sotto l’epigrafe: parabole e narrazioni. Da parte sua il P. Pedro Balderrain ha condensato il suo periodo di direzione come un passaggio “dall’intuizione alla convinzione”. Finalmente il direttore attuale, il P. Luis Alberto Gonzalo Diez ha offerto la riflessione intitolata: “missione inter gentes”, mettendo in risalto l’opportunità interculturale, intercongregazionale e intervocazionale della missione.

In modo speciale, piena di emozioni è stata la “Laudatio” offerta dal P. Angel Aparicio sul P. Severino Maria Alonso, recentemente scomparso, lui pure direttore, a suo tempo, di Vita Religiosa. La figura del P. Severino, unita ad una lunga lista di uomini e donne che hanno sacrificato gli anni migliori della loro vita alla pubblicazione della Rivista, costituisce una delle glorie della medesima.

Gli Atti del Congresso si sono conclusi con una celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Adolfo Gonzalez Montes, Arcivescovo di Almerìa e Vicecancelliere dell’Università Pontificia di Salamanca. Nella sua omelia, ha esortato a seguire la vita consacrata, confidando nella forza di Dio; «più che essere efficienti, i consacrati devono essere testimoni, dentro la società e a gomito gomito con tutti, della presenza del Dio trascendente. Qui sta la vostra forza», ci ha detto D. Adolfo.

Non sarebbe giusto concludere questa cronaca, così sociale, di questo evento, senza menzionare alcune presenze. Hanno accompagnato il compleanno di Vita Religiosa il Presidente e la Segretaria Generale di CONFER: P. Elias Royòn e Suor Julia Garcia Monge; la Segretaria della Commissione Episcopale per la Vita Consacrata, Suor Lourdes Grosso; vari direttori e rappresentanti delle diverse riviste e agenzie d’informazioni…Molte persone che vivono e bevono i contenuti che periodicamente Vita Religiosa va pubblicando. Centinaia di religiosi anonimi, lungo quest’anno 2009 che sta terminando, hanno espresso la loro vicinanza alla Rivista. Sarebbe ingiusto fare menzione di alcuni omettendone altri. Fra i numerosi contribuenti alla riflessione teologica sulla vita consacrata, hanno espresso il loro sostegno Emilio Turù, Timothy Radciffe, Victor Codina, Mamerto Menapace, Nuria Calduch, Barbara Bucker e J. B. Libanio…per segnalarne solo alcuni.
Rivista VR.
Madrid

Categorie

Archivio

claretian martyrs icon
Clotet Year - Año Clotet
global citizen

Documents – Documentos