“Cara Congregazione”, attingi a Cristo e sii audace nella missione!

Ott 2, 2021 | Bacheca, Capitoli Generali, La Congregazione, Mathew Vattamattam, Segretariato Generale, Superiori Generali, XXVI Capitolo Generale

Cari Confratelli,

A conclusione del XXVI Capitolo Generale, i delegati sono tornati nelle loro comunità con rinnovata gioia ed entusiasmo. Nelle parole di Claret, direi:“Questo è il dito di Dio” (Aut.609), che ci ha permesso di celebrare questo Capitolo Generale intempi di pandemia. E’ stato un evento in cui la promessa del Signore – “Io sono con voi” – è diventata un’altra esperienza tangibile nella nostra storia congregazionale.

L’Esortazione Capitolare,“Cara Congregazione, radicata in Cristo, audace nella missione”, è già a disposizione di tutti voi e di tutti coloro con cui condividiamo la Missio Dei. Ora è il momento del “Fiat”, come quello della nostra Beata Madre, dei Sogni del Signore (Somnia Dei) per la nostra Congregazione. Diremo il nostro “fiat” insieme, attraverso impegni concreti per realizzare il sogno intrecciato in uno spirito di discernimento attraverso le conversazioni costruttive che abbiamo avuto a vari livelli durante la preparazione e la celebrazione del Capitolo.

Papa Francesco ha aggiunto la sua parte in queste conversazioni confermando il nostro desiderio di essere radicati in Gesù e di essere audaci nella missione. Il Pontefice ci ha anche ricordato l’importanza della vicinanza, della compassione e della tenerezza nella nostra vita e missione. In quest’anno, dedicato a San Giuseppe, facciamo bene a tessere la nostra vita e la nostra missione nel Sogno che lo Spirito del Signore ha evocato in noi attraverso il processo del Capitolo Generale. Infatti, sognare è“aprire la porta al futuro, essere fecondi nel futuro”, come afferma Papa Francesco.

Vi invito a personalizzare l’Esortazione del Capitolo Generale e a portare frutto nella vostra vita personale, nella comunità e nel vostro ministero. Viviamo in un tempo di cambiamenti epocali che richiedono cambiamenti trasformanti nel modo in cui pensiamo, ci relazioniamo e facciamo missione. La scoperta, il sogno, i disegni e gli impegni diventano trasformanti quando ogni Clarettiano, ogni comunità e tutti i nostri Organismi Maggiori li riconoscono e agiscono in conformità con essi.

Cari Confratelli, camminiamo insieme nel cammino sinodale per essere una Congregazione radicata in Cristo e audace nella missione.

Faremo in modo che la parola radicata e audace non diventi un mero slogan, ma il dinamismo centrale dei tre processi trasformativi avviati dal XXV Capitolo Generale, che proseguiremo con rinnovato slancio.

L’esortazione del XXVI Capitolo Generale è accompagnata da due guide per aiutare sia la trasmissione dello spirito del Capitolo sia la preparazione dei prossimi Capitoli e assemblee provinciali in tutti i principali Organismi. Farete bene ad adattare creativamente queste linee guida al vostro contesto. Quando camminiamo nello Spirito di Dio, l’artefice della storia umana, daremo il meglio di noi non negando i nostri limiti umani, ma cercando in tutte le cose la gloria di Dio, la santificazione dei nostri membri e la salvezza degli uomini in tutto il mondo (cfr CC 2).

Affido il nostro cammino al Cuore Immacolato di Maria, che accompagna sempre i figli del suo cuore.

P. Mathew Vattamattam,
Superiore Generale CMF

Roma, 30 settembre 2021

Categorie

Archivio

claretian martyrs icon
Clotet Year - Año Clotet
global citizen

Documents – Documentos