E’ morto il P. Gustavo Amador Alonso Taborda, CMF

Giu 19, 2021 | Aquilino Bocos Merino, Bacheca, La Congregazione, Mathew Vattamattam, San José del Sur, Superiori Generali

Rosario, Argentina. I Missionari Clarettiani della provincia di San José del Sur hanno annunciato giovedì la morte dell’ex Superiore Generale della Congregazione dei Figli del Cuore Immacolato di Maria, P. Gustavo Amador Alonso Taborda, CMF. E’ morto a Rosario, in Argentina, il 17 giugno. Aveva 89 anni ed è stato Superiore Generale dal 1979 al 1991.

L’ex Superiore Generale, Cardinale Aquilino Bocos Merino, CMF, ha espresso le sue condoglianze a tutta la Congregazione in una nota di lutto rivolta al nostro attuale Superiore Generale, P. Mathew Vattamattam, CMF. Il cardinale Aquilino Bocos scrive:

[…] Abbiamo un Confratello in più che intercede per la Congregazione, colui che tanto si sacrificò per essa. Lo amavamo tutti. Siamo tutti grati ai suoi sforzi per vivere e far vivere lo spirito missionario di Sant’Antonio Maria Claret, per aver promosso la spiritualità cordimariana, per aver riacceso il fuoco missionario. […] Visse come missionario clarettiano universale. Tutti potranno dirlo […] E’ uno dei nostri confratelli il cui nome sarà evocato e ricordato con gratitudine ed affetto, di cui si avrà sempre un ricordo riconoscente […]

Da parte sua, il p. Mathew Vattamattam esprime le sue condoglianze anche a tutta la Congregazione e in particolare al Superiore Maggiore della provincia di San José del Sur, dicendo:

[…] Voglio mettere in risalto la nostra profonda gratitudine e amore al P. Gustavo Alonso e a tutti coloro che hanno lavorato con lui per il rinnovamento della Congregazione e che l’hanno lasciata in grado di camminare con lo Spirito di Cristo anche a costo di tanti sacrifici […] Uomo di poche parole e di profonda riflessione, il P. Gustavo Alonso ha incarnato nella sua personalità il tratto del Cuore di Maria che vagliava tutte le esperienze attraverso la sapienza del cuore e la sua capacità di “fiat” per rispondere senza paura alla chiamata di Dio […]

Invitiamo tutta la Famiglia Clarettiana a unirsi alla preghiera per l’eterno riposo del P. Gustavo Alonso, CMF, ringraziando Dio per il suo passaggio in mezzo a noi e la sua preziosa dedizione al servizio del Regno, della Chiesa e della Congregazione.

Possa la luce del volto del Signore brillare su di lui.

 

Biografia del P. Gustavo Alonso, CMF

Il P. Gustavo Alonso nacque in Santiago Temple, Provincia di Cordova, Argentina, il 12 agosto 1931. In tenera età entrò nel seminario minore dei Missionari Clarettiani.

Fece la sua prima professione l’ 11 febbraio 1948 a Chascomús; nella stessa data, cinque anni dopo, emise i voti perpetui a Villa Claret, e il 7 agosto 1955 ricevette l’ordinazione sacerdotale a Cordova.

Appena ordinato sacerdote si recò a Roma per ottenere il dottorato in Teologia. Tornato in Argentina nel 1958, assunse compiti formativi a Villa Claret, prima come assistente e poi come prefetto dei filosofi e teologi.

Nel 1967 partecipò alle commissioni preparatorie del XVII Capitolo Generale, dove fu eletto consultore e segretario generale. Al suo ritorno in provincia fu nominato ausiliare del Noviziato che fu inaugurato a Cuatro Vientos nel 1974. Tuttavia, nello stesso anno di luglio, nel Capitolo Provinciale fu eletto Superiore Provinciale dell’allora Organismo Maggiore di Argentina-Uruguay per il sessennio 1974 – 1980.

Come Superiore Provinciale assistette al XIX Capitolo Generale dove fu eletto Superiore Generale per il mandato di sei anni dal 1979 al 1985. Nel 1985 fu rieletto per un altro mandato di sei anni come responsabile dell’animazione della Congregazione. Alla fine di entrambi i periodi nel 1991 si prese un anno sabbatico a Parigi, in Francia, per rinfrescare la sua conoscenza del francese ed essere pronto per qualche nuovo destino, forse nel Noviziato del Camerun.

Tuttavia, alcune emergenze nella sua provincia fecero sì che il Superiore Generale lo destinasse nuovamente alla sua provincia, risiedendo per un breve periodo nella casa di formazione di Cordova. Nel marzo 1993 fu nuovamente eletto Superiore Provinciale dell’Argentina-Uruguay. Per un periodo di tre anni resse la provincia fino al gennaio 1996. In seguito visse nella comunità di Buenos Aires, facendo parte dell’Equipe della Casa Editrice Clarettiana.

Negli anni dal 1998 al 1999 risiede in Uruguay, dove viene assegnato, il primo anno, come Ausiliare del Noviziato di Progreso e, l’anno successivo, risiedette a Montevideo (Inca). Durante questo periodo il suo aiuto alla riflessione della Congregazione, che celebrava i suoi centocinquant’anni, è stato fondamentale e già da quel momento ricevette l’incarico di scrivere il libro che avrebbe accompagnato i cent’ anni della sua presenza in Argentina, che sono stati celebrati nel 2001. Questo libro venne alla luce col titolo “Cent’anni in Missione”.

Dal 2000 al 2002 risiedette nella comunità di La Paternal, nella città di Buenos Aires. Poi per due anni fu nuovamente assegnato come testimone e referente della casa di formazione a Los Peregrinos (Cordova).

Dal 2005 al 2010 è stato nuovamente assegnato alla Casa Provinciale di Buenos Aires dove la sua presenza fu molto preziosa per il dono di consigli, servizi e testimonianze quotidiane alla vita e alla missione della comunità; ha sempre ricevuto richieste, consultazioni e sollecitazioni dalla Congregazione e da vari organismi ecclesiali.

Negli anni 2011-2012 risiede nella comunità di Bahía Blanca dove ha continuato ad essere un chiaro riferimento comunitario ed ecclesiale. Dal 2013 fino all’inizio di quest’anno, quando la sua salute è diminuita bruscamente, ha continuato a risiedere di nuovo nella comunità di Buenos Aires. Nel marzo di quest’anno 2021 è stato assegnato a Rosario dove ha trascorso i suoi ultimi giorni di vita.

Categorie

Archivio

claretian martyrs icon
Clotet Year - Año Clotet
global citizen

Documents – Documentos