Clotet Final 800X163 1

Articoli e materiali di questo sito

pdf

01 Carta sobre Año Clotet

Size: 144.26 KB
Hits: 160
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

01 Letter about Clotet Year

Size: 138.23 KB
Hits: 138
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

Celeb-Clotet- Cat

Size: 422.50 KB
Hits: 145
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

Celeb-Clotet- Eng

Size: 426.08 KB
Hits: 125
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

Celeb-Clotet- Esp

Size: 436.88 KB
Hits: 145
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

Celeb-Clotet- Eusk

Size: 429.20 KB
Hits: 104
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

Celeb-Clotet- Fra

Size: 398.66 KB
Hits: 107
Date added: 06 - 07 - 2022
pdf

Celeb-Clotet- Ita

Size: 425.71 KB
Hits: 109
Date added: 06 - 07 - 2022

RISORSE DA CESC:

Catechismo Per I Sordi (Spagnolo)

Catechismo per i sordi (Spagnolo)

Scritto e pubblicato nel 1870

Giacomo Clotet

Giacomo Clotet

Nacque a Manresa (Barcellona) il 24 luglio 1822. Studiò filosofia e teologia a Barcellona, poi si trasferì a Vic, studiando morale. Andò a Roma, dove fu ordinato sacerdote. Tornato in Spagna, ricoprì vari incarichi pastorali, ma ben presto si rese conto che la sua vocazione non era la cura delle anime. Su consiglio del signor Passarell, segretario del vescovo di Vic, incontra padre Claret, che conosce solo per sentito dire. Era il giugno 1849. Si unisce a P. Claret in luglio per fondare la Congregazione. Presto si occupa dei primi Fratelli della Congregazione. Nel 1858, è nominato Vicedirettore Generale della Congregazione. Nel 1870, accompagna il P. Claret a Fontfroide durante i suoi ultimi giorni, scrivendo un riassunto della sua vita. Nel 1888 cessò di essere Sotto-Direttore Generale e divenne Segretario. Scrisse libri sulla catechesi dei sordomuti e promosse la Causa di Beatificazione del Padre Claret. Nel 1898 morì nella casa di Gracia (Barcellona) con fama di santità. La sua causa di beatificazione viene introdotta a Roma.

Breve ritratto di un biografo: “amato e venerato da tutti, instancabile forgiatore della propria perfezione cristiana e religiosa; sollecito del benessere di ciascuno; che passava sulla terra lasciando dietro di sé un soave profumo di santità. Non aveva alcun nemico”.