Quando avevo sete mi hai dato dell’acqua da bere

Mag 21, 2022 | Cameroun, Solidarietà e missione

Sakdje, Camerun. L’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG 6) mira a garantire acqua potabile e servizi igienici sicuri per tutti. L’acqua è uno degli elementi più importanti nella vita quotidiana della società.

Sakdje è un villaggio della regione settentrionale del Camerun consegnato ai Missionari Clarettiani nell’ottobre del 2021. Si tratta di 13 villaggi dove i sacerdoti clarettiani della Delegazione Indipendente del Camerun celebrano messe per la popolazione. Si concentrano su due villaggi: Sakdje e Djaba.

A Sakje e Djaba, i villaggi che hanno attirato la loro curiosità fin dal loro arrivo in questa parte quasi dimenticata del Camerun, l’acqua scarseggia.

Durante la stagione delle piogge, che dura solo tre o quattro mesi all’anno, le persone possono raccogliere quanta più acqua possibile. Ma nella stagione secca diventa molto scarsa e poco sicura.

In quest’area si osservano molte malattie dovute al consumo di acqua di fiumi e laghi.

Questo ha motivato i Clarettiani a realizzare il loro primo progetto di costruzione di pozzi e serbatoi d’acqua sopraelevati per contribuire ad alleviare il dolore sociale della popolazione.

I Missionari Clarettiani del Camerun, spinti da questa necessità impellente, stanno raccogliendo fondi per fornire acqua potabile a diversi villaggi della zona. Il loro obiettivo è di circa 20.000USD per villaggio.

Categorie

Archivio

Sakdje adotta Sant’Antonio Maria Claret!

Sakdje adotta Sant’Antonio Maria Claret!

Sakdje, Camerun. Una nuova parrocchia dedicata a Sant'Antonio Maria Claret è stata appena eretta canonicamente a Sakdje attraverso una colorata cerimonia presieduta dallo stesso Arcivescovo di Garoua, Mons. Faustin Ambassa Ndjodo, C.I.C.M., con il Governo della...

claretian martyrs icon
Clotet Year - Año Clotet
global citizen

Documents – Documentos